One Young World summit
Filed in Novità

One Young World summit

Amber è atterrata in Olanda per partecipare al summit di One Young World a The Hague. Proprio oggi ha partecipato alla cerimonia d’apertura del festival e nella giornata di domani, 18 ottobre, salirà sul palco per tenere un discorso legato al suo attivismo.

Share
Campagna di sensibilizzazione #WeAreAllHumanity
Filed in Novità

Campagna di sensibilizzazione #WeAreAllHumanity

Venerdì, Amber ha preso parola tramite il suo profilo personale su Instagram per promuovere una campagna di sensibilizzazione dell’organizzazione Citizens of Humanity a favore degli immigrati rifugiati.

Questa settimana @citizensofhumanity darà inizio alla sua campagna #WeAreAllHumanity e per ogni foto postata su Instagram con questo filtro ed hashtag, [l’organizzazione] donerà 10 dollari agli Stati Uniti per UNHCR [Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati], un’agenzia non-profit per l’aiuto ai rifugiati. Per fare lo stesso post, puoi trovare questo filtro sul sito www.weareallhumanity.org

Share
Amber e Tasya insieme per le strade di New York
Filed in Novità

Amber e Tasya insieme per le strade di New York

Il 2 agosto, Amber e la sua ex fidanzata e fotografa Tasya van Ree sono state paparazzate insieme per le strade di New York. Cliccate qui per sfogliare l’album nella nostra photo gallery.

Share
Nuova testimonial globale di L’Oréal Paris
Filed in Novità

Nuova testimonial globale di L’Oréal Paris

Come reso noto dalla rivista statunitense People, Amber Heard è la nuova testimonial del famoso brand cosmetico francese L’Oréal Paris!

Amber si unirà ad una lunga lista di celebri testimonial, sia attrici che modelle, come Eva Longoria, Julianne Moore, Bianca Balti, Doutzen Kroes e tantissime altre! Restate con noi per saperne di più nei prossimi giorni. Amber, infatti, prenderà parte al festival di Cannes sia per promuovere il suo nuovo film “Her Smell”, sia per prendere parte allo show “Worth It” proprio di L’Oréal. Di seguito, troverete dei passaggi tradotti direttamente dall’articolo di People.

“Negli anni ho sempre pensato di dover essere più di una semplice attrice, ma di usare la mia voce per fare del bene, per rendere il mondo un posto un po’ migliore e dare forza alle donne nel modo migliore possibile. Questo è un brand [L’Oréal Paris] con cui mi posso identificare e che lancia un messaggio che è volto a fare molto più che vendere un prodotto di bellezza. Ora più che mai, credo che il loro slogan “Perché voi valete” risuona in tutte noi”.

Qual è il prodotto di bellezza che hai bisogno di avere a portata di mano ovunque tu vada nel mondo?

Il correttore L’Oréal Paris True Match Super Blendable Concealer. E’ incredibile. Se cerco qualcosa che posso buttare velocemente nella mia borsa, specie quando viaggio, o se ne ho bisogno in una pochette o in una borsetta piccola, posso spalmarlo con il dito. E’ un tocco magico.

Che prodotto usi quando ti vuoi sentire sicura di te?

Beh, se non è il correttore, non puoi sbagliare con del rossetto rosso. Cambia tutto. Tenendo comunque conto che c’è il correttore nella borsa!

Chi è la tua (celebrità) icona di bellezza?

Lauren Hutton è meravigliosa. Adoro il fatto che sia invecchiata con dignità e grazia. E’ meravigliosa perché ha il suo viso. Ho sempre detto che è un onore diventare grande con la tua faccia. Credo che semplicemente prendersi cura della propria pelle e poi sentirsi sicuri di sé con essa mentre si invecchia sia la chiave.

Come ami coccolarti?

Amo un bello scrub facciale e una maschera idratante. Ma se davvero mi voglio coccolare, faccio un trattamento viso o vado alla spa.

Ti sei iscritta a Instagram giusto l’anno scorso. Qual è la parte migliore del condividere la tua vita sui social media?

Quando arrivai a Los Angeles la prima volta, a 16 o 17 anni, ho lottato ferocemente per la mia privacy. Per questa ragione era un controsenso per me usare un social media che aveva a che fare con la mia vita privata. Adesso mi chiedo perché io ci abbia messo tanto. Fino a un anno fa avevo davvero poca influenza, figuriamoci controllo, su come la mia immagine veniva trasmessa. Tutti avevano il proprio microfono quando parlavano di me o di cosa rappresentavo, tutti eccetto me. Adesso mi diverto ad avere un po’ di potere nel controllare la mia immagine.

Qual è un consiglio che daresti alla te sedicenne prima di trasferirti a Hollywood?

Ringrazierei mia mamma. E terrei la testa alta più spesso. Se sei sicura di te, è impossibile non essere raggiante e il mondo risponde a ciò. So che sembra una cosa banale, ma sembra sia il miglior consiglio di bellezza che potrei dare alla me sedicenne.

Share
Arrivo in Francia per il festival di Cannes
Filed in Novità

Arrivo in Francia per il festival di Cannes

Amber Heard è stata vista oggi, 9 maggio, arrivare all’aeroporto di Nizza. La sua partecipazione al festival del film di Cannes è stata confermata oggi in quanto parte del cast del film “Her Smell” che verrà presentato proprio in questa occasione.

Potete trovare l’album con tutte le candids dell’aeroporto direttamente nella nostra galleria.

Share
Met Gala 2018
Filed in Novità

Met Gala 2018

Dopo la sua assenza ai Met Gala 2017, quest’anno Amber è tornata a camminare sul tappeto rosso del Costume Institute Benefit gala indossando un abito rosso firmato Carolina Herrera. Il tema di quest’anno, “Heavenly Bodies: Fashion & The Catholic Imagination”, prevedeva appunto l’incontro tra la religione e la moda.

Riportiamo di seguito le parole utilizzate da Karla Welch, la stilista di Amber, per descrivere la sua scelta di questo meraviglioso outfit completato da una corona dorata costata solo 32 dollari ed ideata dal designer Apatico.

“Il rosso è simbolo di chi è pronto a intraprendere il cammino dei martiri e il loro percorso è macchiato dal sangue da loro versato. Questa è la ragione per cui il Papa indossa scarpe rosse”.

Una scelta meravigliosa, in linea con il tema del gala e la storia personale della nostra Amber! Visitate l’album con tutte le foto dell’evento nella nostra galleria.

Share
Nuovo ruolo nel drama ‘Gully’
Filed in Novità

Nuovo ruolo nel drama ‘Gully’

Come riportato da Variety, Amber affiancherà Charlie Plummer nel nuovo film indie drammatico “Gully”.

Il film è ambientato in una versione leggermente distopica di Los Angeles. Segue le storie di tre adolescenti disadattati, tutti vittime di un trauma subito nell’infanzia, che guidano una rivolta edonistica.

Amber interpreterà la madre di Charlie Plummer.

Share
Nuovo ruolo da protagonista nel thriller romantico “Run Away With Me”
Filed in Novità

Nuovo ruolo da protagonista nel thriller romantico “Run Away With Me”

Ciao a tutti!

Come riportato dai più importanti siti di news nel mondo di Hollywood, come Variety e The Hollywood Reporter, possiamo finalmente confermare con immensa gioia che Amber ha un nuovo progetto in cantiere!

Infatti, interpreterà la protagonista in Run Away With Me, un thriller romantico targato Sentinel Pictures. Amber interpreterà Kimberly, una ragazza innamorata e tremendamente sfortunata che si troverà faccia a faccia con il lato oscuro dell’industria della moda europa. Il film si girerà a Parigi, come confermato anche dal regista canadese Fred Grivois, ma al momento non si conoscono altri membri del cast. Le riprese e la produzione dovrebbero cominciare quest’anno, probabilmente in estate o in autunno.

 

La trama:

La storia si incentra su Tom e Kimberly (Amber Heard), due sfortunati innamorati che tentando la fuga dall’oscuro mondo della moda in Europa. Tom, un americano in visita a Parigi per la festa di addio al celibato del suo migliore amico, si innamora della bella e misteriosa Kimberly. Quando Tom scopre una scioccante verità su di lei, il suo viaggio prende una piega quasi letale; i due si imbarcano in avvincente viaggio per le strade di Parigi per iniziare una vita insieme.

 

 

Vi ricordiamo che Amber apparirà anche in Aquaman, diretto da James Wan, che uscirà nelle sale italiane il 21 dicembre, accanto a un cast stellare che comprende Jason Momoa, Willem Dafoe, Patrick Wilson e Nicole Kidman.

Share
Intervista del settimanale F del 22 novembre tradotta in inglese
Filed in Novità Quotes

Intervista del settimanale F del 22 novembre tradotta in inglese

Troviamo Amber sulla copertina del settimanale italiano F, il 46esimo numero uscito il 22 novembre scorso. In un’intervista condotta da Alessandra Mattanza, Amber parla della supereroina Mera e della sua vita. Qui di seguito, l’intero articolo tradotto da noi in inglese per i nostri followers anglofoni. Per leggere l’intervista in italiano, potete cliccare qui.

AMBER HEARD

I’m rebellious and independent. I want a man who cuddles me, not a man who supports me.

What about the $7 million she got from her divorce with Johnny Depp? She will donate it all to charity. Amber doesn’t want leashes nor debts. She wishes to be free of loving whoever she wants (men or women), feel the wind in her hair while she rides her horse and cook for her friends. Thanks to them she found the courage to report the abuse endured at the hands of her ex husband.

Amber Heard looks like a cat. Her green eyes gaze at you with curiosity, wildly, unsettled, and you have the feeling that at any moment she could jump and disappear into thin air. It’s not surprising that men lose their minds for her, for her blonde hair, for her sensual lips, her smoking hot body. It’s neither surprising that they would do all kind of crazy things for her, to the extremes like her ex husband Johnny Depp did, who first showered her in gift, jewels and attentions; then, exasperated because you can’t put a leash on a free spirit like Amber, he used brutality, he beat her and turned their marriage into a tragic divorce. After him, Elon Musk came along, the most brilliant billionaire of our time, creator of Tesla and PayPal, but their relationship ended last August after only a year. And while rumors have it that she’s attracted to brief and not so serious relationships (in a month she’s been photographed in unequivocal attitudes with two different stuntmen, Kelly McNaught and Mana Hira Davis), the Texan actress made her debut as a hero from the comic books. In Justice League, now playing in cinemas, she’s Mera, the gorgeous and powerful princess of an underwater world of the DC Comics.

Did you like playing the gorgeous Mera?

I adore the costume I wear and we made many researches to represent this character in the best way possible, because I know she’s very loved by fans and I don’t want to disappoint their expectations. I’m hoping for the best.

How did you get along with your colleagues on set?

They were all very kind and I think that, together, we make an amazing team. With Batman-Ben Affleck, Superman-Henry Cavill. And Gal Gadot truly is a fantastic Wonder Woman.

You’re officially bisexual. You were never afraid of exposing your own beliefs.

I’m convinced that you don’t have to be afraid of making your voice heard, even if you can be misunderstood or criticized. Regarding sexuality, I believe in love above all and the sex of the person doesn’t matter: I only believe in true feelings.

After being abused by your ex, Johnny Depp, you were featured in a video where you encouraged women victims of domestic violence to speak up.

No one really knows what goes on behind closed doors. I was lucky to have the support of a few good friends, mostly women, that helped me and supported me when I was down and advised me on what was best to do. But you don’t have to feel ashamed and you don’t have to be scared to speak up.

Do you too think that women are underrepresented in Hollywood?

Of course, but I think that a move towards changes needs to come from the public and not only from the star system. The public needs to show a preference for movies with strong female characters. Luckily there are more and more projects willing to tell stories about tough women.

You are one too. You started from zero.

I’ve grown up in a conservative town in Texas. But I was a rebel and I was ambitious and I couldn’t wait to leave. I wanted to travel, to know different cultures and places and since I was a kid, acting was my dream. I started as a model at the age of 16, I sent some photographs of me to different agencies. But I knew I wanted to completely and artistically express myself, not just with my physical appearance.

So you’ve always been a rebel.

When I was younger I was a tomboy. My father taught me how to break horses, I went fishing and hunting with him, even if I never killed any creature because I couldn’t bring myself to do it.

That’s where your passion for horses comes from?

I love animals but I have a deep connection with horses. Now I have my own horse in Malibu and when I ride her, with the wind in my hair, all my problems and anxieties disappear, it’s like a therapy to me. I feel my head clear. And then I have my dogs, Boo and Pistol, my Yorkshire terriers, whom I got custody of after the divorce and for whom I risked jail for bringing them to Australia without putting them through quarantine, which is compulsory in that country. Playing with them always puts a smile on my face.

You’re very close to your family, aren’t you?

Yes, I am indeed. I’m close to my father in particular, he follows me on set where, sometimes, maybe for his cowboy look, people mistaken him for an actor! I love him, he’s always been a direct and blunt man. And my sister Whitney, who I love going shopping with for the streets of Los Angeles and sometimes comes with me on set or red carpets. I think success is more beautiful if you can share it with the people you love.

What are the most important values for you?

Generosity, freedom, independence. I’ve always been very independent, I learned how to live on my own since I was very young, as a model, sure, and also as a lifeguard. I like being taken care of but I don’t expect to be financially supported.

Do you want kids in the future?

Sure! But now it’s a bit difficult because I’m always traveling for work, but in the future I absolutely want children. I love kids.

What do you like doing in you free time?

I read a lot. I find novels very fascinating, both classic and modern. I left my studies at the age of 17 to find a job, I needed money. Reading helped me and gave me the education I was lacking. And I collect antique books, especially poetry. My favorite poets are Pablo Neruda and Ayn Rand.

Do you often go out in pubs? Do you take part in events and parties in Hollywood?

Sure, I do that often for work. But, being always in different places, when I’m home I prefer to invite my friends over and cook for them. I love strong flavors and Southern food, which I grew up with. Even if I couldn’t wait to leave Texas when I was younger, my origins are there and I still have a strong bond with it. And then I have another passion, quite unusual.

And what is it?

Sometimes I fix my vintage cars on my own. I love them! Especially my 1968 Mustang and Mercedes 250SL.

Share
Allure USA dicembre 2017
Filed in Novità

Allure USA dicembre 2017

Dopo due anni di totale assenza dai magazine, Amber torna finalmente sulla copertina della rivista statunitense Allure per l’ultimo numero dell’anno, appunto quello di dicembre.

“Amber Heard abbatte ogni restante barriera”.

Godetevi la versione in HQ della copertina nella nostra gallery, cliccando qui.

Share