Biografia

 

LA SUA INFANZIA

Amber Laura Heard, nata il 22 aprile 1986 a Austin (Texas, USA), è un’attrice americana. Suo padre, David, è un impresario e sua madre, Paige, è una ricercatrice. Ha anche una sorella minore, Whitney. Amber ha frequentato la St. Michael’s Catholic Academy a Austin, ma ha abbandonato la scuola per inseguire il proprio sogno di fare carriera a Hollywood. Da ragazzina, ha frequentato la scuola di teatro del proprio istituto ed è comparsa in alcune campagne pubblicitarie locali. All’età di 16 anni, ha perso la sua migliore amica a causa di un terribile incidente stradale e Amber, che è stata cresciuta secondo la religione cattolica, successivamente si dichiara atea, influenzata anche dalle opere della scrittrice americana Ayn Rand. Dopo aver lasciato la scuola all’età di 17 anni per iniziare una carriera da modella a New York e racimolare il denaro per vivere da sola, si stabilisce a Los Angeles per iniziare a recitare.

Come ogni vero texano, Amber è cresciuta circondata dalle armi e, in passato, ha dichiarato di possedere una Magnum 357. E’ una fan delle muscle cars e possiede una Ford Mustang 1968; prima di questa, ha avuto una Mercedes ‘67 e una Checker Cab ‘62. Di recente, è stata vista alla guida del nuovo Modello S dell’azienda Tesla. E’ anche coinvolta nell’attivismo sociale per cause come i diritti LGBTQ e l’abolizione della schiavitù, ed è una sostenitrice di Habitat for Humanity, Girl Up United Nations Foundation, The Art of Elysium e Amnesty International.

LA VITA PERSONALE

Amber ha fatto coming out come bisessuale nel 2010, all’evento per il venticinquesimo anniversario dei GLAAD awards. Sulla sua sessualità ha detto: “Non mi etichetto in un modo o nell’altro – ho avuto relazioni di successo con uomini e adesso ne ho una con una donna. Amo chi amo, è la persona che conta”.

Allora, aveva una relazione con la fotografa Tasya van Ree, con cui tutt’oggi ha un ottimo rapporto d’amicizia.

Nel 2012, Amber e Tasya si sono lasciate. Nell’aprile del 2013, Johnny Depp e Amber Heard sono stati visti tenersi per mano mentre lasciavano insieme un concerto dei Rolling Stones. Più tardi quell’anno, i rumors riguardo la loro relazione vengono confermati e i due vengono paparazzati insieme da fotografi e fan in varie occasioni. Il 3 febbraio 2015, Amber e Depp si sposano con una cerimonia civile molto privata nella loro casa di Los Angeles, per poi scambiarsi nuovamente i loro giuramenti pochi giorni dopo in una cerimonia per pochi invitati sull’isola privata dell’attore alle Bahamas. Poco più di un anno più tardi, però, esattamente il 23 maggio 2016, Amber presenta in tribunale i documenti per il divorzio e chiede e ottiene un ordine restrittivo, seppur temporaneo, contro Depp quattro giorni dopo, con l’accusa di abusi fisici e verbali durante tutti i 4 anni della loro relazione. Dalle strazianti testimonianze di amici e vicini di casa che hanno assistito ai loro litigi, si evince quanto Amber abbia sopportato e temuto per la propria incolumità a causa di un Depp che mai ha superato il problema della dipendenza da droghe e alcol. Dopo aver presentato una seria di prove che lo inchiodano (tra cui video delle telecamere di sorveglianza della casa, fotografie, referti medici e messaggi autenticati dalla polizia forense) si è giunti alla fine di un estenuante processo – sia legale che mediatico a causa delle calunnie e diffamanti bugie da parte di Depp e del suo team – che vede gran parte delle richieste di Amber esaudite. In una dichiarazione congiunta e firmata da entrambi gli ex coniugi, si asserisce che, pur essendo stata la loro storia d’amore talvolta instabile, non ci sarebbe mai stata alcuna intenzione di fare del male.

Teniamo molto che questo sia chiarissimo: i 7 milioni di dollari ottenuti da Amber tramite accordo post–divorzio, sono stati devoluti interamente all’ACLU (American Civil Liberties Union) e all’ospedale pediatrico di Los Angeles, nel quale Amber ha lavorato come volontaria per più di dieci anni. Entrambi gli enti hanno confermato e ringraziato pubblicamente Amber per il suo supporto e il suo aiuto così generoso.

 

Share